23 Aprile 2018

Presentato in Vaticano il volume “Artisti italiani in Terrasanta”

Il 19 aprile i Musei Vaticani hanno ospitato la presentazione del libro “Artisti italiani in Terra Santa”. All’evento ha preso parte anche il Custode di Terra Santa, Fr. Francesco Patton.

Attualita, Eventi e Società

Loading the player...
Embed Code  

Request High Quality Video
Copy the code below and paste it into your blog or website.
<iframe width="640" height="360" src="https://www.cmc-terrasanta.org/embed/presentato-in-vaticano-il-volume-artisti-italiani-in-terrasanta-14798"></iframe>
Request High Quality Video
Please send an email to :
info@cmc-terrasanta.org

Subject:Request High Quality Video

Email Message:
Archivio personale / promozione CMC / televisiva

http://www.cmc-terrasanta.org/it/video/attualita-eventi-e-societa-1/presentato-in-vaticano-il-volume-artisti-italiani-in-terrasanta-14798.html

Nessuna parte di questo video può essere modificato o diffusi senza un accordo in anticipo con la Cristiana Media Center concordare i termini e le condizioni di pubblicazione e la distribuzione.
I Musei Vaticani, conosciuti anche come Musei del Papa, hanno ospitato il 19 aprile la presentazione del libro “Artisti italiani in Terrasanta”. Tra i presenti, la direttrice dei Musei Vaticani, Barbara Jatta e il Custode di Terra Santa, Fr. Francesco Patton. Il volume, dà risalto ai lavori realizzati dall’architetto Antonio Barluzzi e da pittori, scultori e artigiani italiani che nella prima metà del secolo scorso hanno portato la loro arte e professionalità nei santuari cristiani di Terra Santa.

Fr. FRANCESCO PATTON, ofm
Custode di Terra Santa
“Tutto quello che ha fatto Antonio Barluzzi lo ha fatto come uomo di fede… oserei dire che si è immedesimato completamente con la custodia francescana e con la spiritualità dei luoghi santi. Con gli altri artisti, ha messo in evidenza la spiritualità tipica di ogni luogo”.

Nella Terra del Quinto Vangelo sono più di venti le opere realizzate o restaurate da Barluzzi. Tra queste, la Chiesa della Flagellazione a Gerusalemme, la Visitazione ad Ain Karen e le Beatitudini in Galilea, oltre che alle Basiliche del Getsemani e del Monte Tabor.

Fr. FRANCESCO PATTON, ofm
Custode di Terra Santa
“La Basilica del Getsemani, che è la Basilica in cui Gesù vive il momento dell’agonia e della preghiera notturna, è una basilica molto scura, nell’intento di riprodurre l’ambiente in cui Gesù pregò. L’altro esempio è il Tabor, luogo della manifestazione luminosa di Gesù. Barluzzi vi costruì una Basilica di forma allungata, che richiama la nostra attenzione verso l’alto. È luminosa e trasmette la bellezza del Cristo trasfigurato!”

Un libro che approfondisce inoltre la storia del Barluzzi, professionista instancabile e fervente cristiano.

Fr. FRANCESCO PATTON, ofm
Custode di Terra Santa
“Cercò di indurre tutti gli artisti a lavorare trasmettendo il significato del posto, per poi aiutare i pellegrini che fossero arrivati. Erano pochi e adesso sappiamo che sono milioni ogni anno!”.

I frati, giunti in Terra Santa 800 anni fa, hanno sempre dato all’ arte un valore particolare , soprattutto nei luoghi santi.
Luoghi, questi, importanti tanto per i cristiani locali quanto per i milioni di pellegrini che li visitano ogni anno!