20 Giugno 2018

Il contributo delle scuole cristiane alla crescita araba nel settore High Tech

L’economia israeliana conta su un grande apporto delle ditte di alta tecnologia. La presenza della minoranza araba in questo settore cresce grazie anche al contributo delle scuole cristiane.

Cristiani di Terra Santa e vita della Chiesa

Loading the player...
Embed Code  

Request High Quality Video
Copy the code below and paste it into your blog or website.
<iframe width="640" height="360" src="https://www.cmc-terrasanta.org/embed/15195"></iframe>
Request High Quality Video
Please send an email to :
info@cmc-terrasanta.org

Subject:Request High Quality Video

Email Message:
Archivio personale / promozione CMC / televisiva

http://www.cmc-terrasanta.org/it/video/cristiani-di-terra-santa-e-vita-della-chiesa-2/15195.html

Nessuna parte di questo video può essere modificato o diffusi senza un accordo in anticipo con la Cristiana Media Center concordare i termini e le condizioni di pubblicazione e la distribuzione.
Israele è spesso ricordato per i luoghi santi e per la grande importanza religiosa e storica. Ma questo piccolo paese è ricco anche di altre dimensioni, tra queste il grande progresso scientifico e tecnologico.

Secondo i dati dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico del 2016, Israele investe il 4.25% del Prodotto Interno Lordo in Ricerca e Sviluppo – occupando il primo posto nel ranking.

Dott. SHLOMO MEYTAL
Istituto Samuel Neaman per ricerca sulla Politica Nazionale - Haifa
“Noi eravamo molto poveri. Avevamo un prodotto interno lordo pro capite annuo di 1500 dollari. Dopo 70 anni, siamo diventati un paese ricco e abbiamo raggiunto i 35000 dollari a persona. Fino a poco tempo fa non avevamo né oro nè risorse naturali. Dobbiamo questa crescita esponenziale al grande sforzo intellettuale, soprattutto grazie alla ricerca che ha attirato ditte ad alta tecnologia, innovazione e creatività. Il 40% della nostra crescita e metà delle nostre esportazioni provengono da un settore high tech molto dinamico. Questo settore pur impiegando soltanto l’ 8% della forza lavorativa produce metà della nostra esportazione: è di un’ importanza cruciale per noi.”

Gli arabi sono una minoranza in Israele, e tra questi i cristiani sono una piccola parte. Malgrado questo, il loro apporto allo sviluppo tecnologico israeliano è in crescendo.

Dott. SHLOMO MEYTAL
Istituto Samuel Neaman per ricerca sulla Politica Nazionale - Haifa
“Di tutti i programmatori di software in Israele, il 3.5% è costituito da Arabi Israeliani. Meno di dieci anni fa era solo lo 0.5%. C’è una fioritura tra gli Arabi nelle High Tech. Tra questi, Nazareth è un centro di riferimento per le sue Startups: sono più di 50 e hanno un bacino per possibili nuove aziende se si trovasse chi volesse intraprendere nel settore.”

Un contributo importante per questo sviluppo in crescendo è offerto dalle scuole cristiane.

BASSEM JAMAL
Preside delle Scuole Superiori delle Suore di Nazareth, a Haifa
“L’ottanta per cento dei giovani arabi che lavorano nel campo dell’alta tecnologia, secondo le statistiche, ha studiato in scuole cristiane.”

Dott. DAOUD BSHOUTY
Dipartimento di Matematica - Technion - Haifa
“La Chiesa fa un servizio enorme a tutta la società araba, non solo ai cristiani. Possiamo dire che tutte le scuole cristiane offrono un curriculum per la preparazione scientifica e tecnologica che permette agli studenti di scegliere studi o professioni nei campi scientifici e in ingegneria, che formano la base per il loro futuro.”

Le 40, e più, scuole cristiane presenti in Israele accolgono più di 33.000 studenti. Oltre ai curriculum scientifici e tecnologici specializzati, l’educazione offre valori e etica.

BASSEM JAMAL
Preside delle Scuole Superiori delle Suore di Nazareth, a Haifa
“In questa scuola diamo priorità ad una formazione integrale della persona non offriamo solo l’opportunità di studiare secondo un alto livello scientifico. Non tralasciamo neppure la formazione spirituale, etica e umana degli studenti. Siamo convinti che i valori siano importanti e educhiamo gli studenti perchè diventino persone mature, con un bagaglio completo, oltre alla educazione scientifica.”

L’apporto della comunità cristiana in Israele nel settore High Tech, seppur piccolo, è significativo e può ancora crescere.

Dott. SHLOMO MEYTAL
Istituto Samuel Neaman per la ricerca sulla Politica Nazionale - Haifa
“Quando sei una minoranza, e nel caso dei Cristiani qui, una minoranza nella minoranza, ti trovi davanti a sfide, e devi mettercela tutta, per riuscire. Noi ebrei, fin quando non abbiamo avuto uno Stato nostro, siamo sempre stati minoranza e abbiamo dovuto metterci tutto il nostro impegno e aguzzare al massimo l’ingegno. Penso che queste siano stati le basi della nostra creatività e del nostro progresso in Israele, e vedo ora questo stesso impegno nella Comunità Araba del posto.”