14 Novembre 2017

“Il presepe di mio papà", un libro per i bambini di Betlemme

Esce il 16 novembre una raccolta di racconti sul Natale, edita da Edizioni Terra Santa in collaborazione con Avvenire. I fondi andranno alla Casa del Fanciullo di Betlemme.

Cristiani di Terra Santa e vita della Chiesa

Loading the player...
Embed Code  

Request High Quality Video
Copy the code below and paste it into your blog or website.
<iframe width="640" height="360" src="https://www.cmc-terrasanta.org/embed/il-presepe-di-mio-papa-un-libro-per-i-bambini-di-betlemme-13795"></iframe>
Request High Quality Video
Please send an email to :
info@cmc-terrasanta.org

Subject:Request High Quality Video

Email Message:
Archivio personale / promozione CMC / televisiva

http://www.cmc-terrasanta.org/it/video/cristiani-di-terra-santa-e-vita-della-chiesa-2/il-presepe-di-mio-papa-un-libro-per-i-bambini-di-betlemme-13795.html

Nessuna parte di questo video può essere modificato o diffusi senza un accordo in anticipo con la Cristiana Media Center concordare i termini e le condizioni di pubblicazione e la distribuzione.
Come ha festeggiato Gesù il suo primo compleanno fuori casa?
Come fa il mobiletto dei liquori del salotto a trasformarsi in un presepe?
O com’è stato il Natale del 1980 nella terremotata Irpinia?

Questi e altri gli spunti che hanno ispirato il libro “Il presepe di mio papà, Racconti magici e azzardati in attesa del Natale”, edito da ETS Edizioni Terra Santa in collaborazione con Avvenire e in uscita il 16 novembre.

Tra i 13 racconti presentati, di altrettanti autori, spicca quello inedito di Don Antonio Mazzi, fondatore della Comunità Exodus, recatosi in visita a Betlemme.
I proventi del volume saranno infatti destinati ad una delle realtà della Custodia di Terra Santa operanti proprio nella città natale di Gesù.


DON ANTONIO MAZZI
Fondatore Exodus
“Ho scritto un brano e in questo brano racconto che Gesù, a 31 anni, cioè il giorno del suo compleanno, è voluto andare a cena a casa della mamma. Ha preso insieme Giovanni e Giuda e sono andati a casa. Il primo Natale fuori casa ha voluto festeggiarlo a casa.

“Pietro si è messo in testa di farti festa. È la prima volta. Sono 31 anni e lui e vuole mettere insieme noi, alcune donne e alcuni discepoli - siamo una trentina - e vuole che andiamo a casa dalla mamma, da tua mamma a festeggiare il tuo compleanno”

E continua così, fino in fondo e voi dovete leggerlo tutto così vi divertirete e capirete anche come Gesù ha festeggiato il suo primo compleanno fuori casa”.


Il libro rientra nella più vasta iniziativa “B4B: A book for Bethlehem”. Acquistando, oltre al volume, la cartolina di auguri predisposta al suo interno, i lettori potranno sostenere La Casa del Fanciullo di Betlemme, realtà francescana che da 10 anni accoglie circa 40 bambini palestinesi.
Ragazzi, in numero sempre crescente, che per varie ragioni non possono restare con la propria famiglia d’origine e che qui trovano una porta aperta. Ancora una volta, come duemila anni fa.